ll libro rappresenta uno spaccato della vita di ognuno di noi. Gioie e dolori, delusioni e gratificazioni. Impigliati nelle scelte tra i il progresso consumistico e i valori della rinuncia e della determinazione, tesa ad ottenere risultati gratificanti e duraturi per l'essere….

Ho molto apprezzato la capacità di Domenico Barbaro di fondere delicatamente le comunità, la Sannitica e l'Aspromontana, facendo una analisi garbata delle due realtà povere e dignitose… Ha saputo richiamare quella strana sensazione che, chi vive fuori, sente al rientro, quando cerca l'istantanea del passato che non c'è più.

Ma la grande morale che ho tratto è che se si hanno obiettivi chiari e corretti difficilmente si prendono strade sbagliate.

Ho letto il libro tutto di un fiato, cosa che non mi capita se il libro non mi prende. Domenico ha fatto un buon lavoro, tale da indurmi a suggerire, se ne avessi il potere, la lettura a tutte le quinte Elementari e alle prime Medie, coinvolgendo gli stessi genitori.

Attilio Caruso

primi sui motori con e-max